mercoledì 10 settembre 2008

Addio al nubilato

E' da poco finito il mio ultimo giorno da nubile.Tra circa 18 ore sarò una donna sposata!
Cosa cambia?NIENTE!
Io e il mio compagno ci conosciamo da 20 anni,stiamo insieme ,tra alti e bassi,da circa 17 anni (i primi 7/8 un continuo tira e molla,con litigate megagalattiche da antologia)viviamo insieme da quasi 10 anni e ora abbiamo anche la nostra splendida streghina.
Ma per la legge italiana non siamo ancora una famiglia,lo saremo da domani,dopo che un funzionario del comune ci leggerà un elenco di leggi e ci farà firmare un foglio.
Tutto questo per la legge italiana è più importante di tanti anni di vita insieme,di giorni condivisi,di tutte le emozioni che abbiamo vissuto,le scelte che abbiamo fatto,le decisioni più o meno difficili che abbiamo preso.
Per la legge italiana la persona che mi è stata accanto in tutti questi anni nei momenti più difficili,dalle varie separazioni dei miei genitori,ai miei problemi alimentari,all'esperienza più terribile di tutte :la morte della persona per me più importante e che comunemente chiamavo nonna anche se era più di una madre,che mi ha fatto smettere di farmi del male (anche fisico),che mi ha dato un supporto su cui sostenermi per crescere,per fare delle scelte positive per la mia vita,che mi prepara le spremute quando ho il raffreddore,che mi ha reso madre ed è stato con me in tutti questi anni nei miei momenti felici,questa persona non è NIENTE!
Legalmente ha meno diritti di un mio cugino di 8°grado che non mi ha mai visto!
Non contano i tramonti che ci siamo regalati,la nostra stella che brilla ogni autunno sopra la nostra casa,tutte le nostre prime volte insieme,non conta come sà farmi battere il cuore a mille solo se mi guarda in un certo modo...
Da domani sara un MIO MARITO e anche questo stupido Stato ottuso ci riconoscerà come famiglia e non solo renderà valido il nostro rapporto ma ci OBBLIGHERA' ad avere cura l'uno dell'altra e a provvedere l'un l'altra nei limiti delle nostre capacità!
Per lo Stato saremo una nuova coppia,una "famiglia regolare" che avrà più diritti delle "coppie di fatto" che rovinano l'Italia...
Un pò mi spiace,mi piaceva essere un'"irregolare",mi piaceva sapere che ogni giorno stavamo SCEGLIENDO di stare ancora insieme,che non c'era nessun vincolo legale a giustificare il nostro vivere insieme,svegliarci insieme,respirare insieme...
Non credo ci darà niente in più,se non un pò più di sicurezza contro "l'esterno"(le nostre famiglie e la stupida burocrazia su tutto)
Non cambierà quello che sento ogni mattina a svegliarmi accanto a lui,ne quello che provo quando sento squillare il telefono e sò che è lui che mi chiama per salutarmi,o come mi sembra di impazzire se non lo fà e mi vengono in mente cose assurde...
Non cambierà la mia gioia nel vedere i suoi occhi negli occhi di mia figlia,ne il senso di sicurezza che mi dà allungare la mano la notte e sentirlo accanto a me.
Domani sarò una MOGLIE ,devo andare a comprarmi pantofole e bigodini!!!

5 commenti:

clem ha detto...

Hai scritto delle cose bellissime e commoventi che condivido in pieno!
Ho sempre avuto una certa allergia alle "formalità" perchè pensavo e penso che due persone non devono stare insieme solo per un pezzo di carta, tant'è che alla mia veneranda sono ancora "signorina". E nonostante la separazione dal mio compagno, nessuno ci ha dovuto dire quali erano i doveri verso nostro figlio, entrambi, senza parlarci, abbiamo cercato di trasmettergli quello che avevamo, non senza errori, come tutti!
Un grande abbraccio a te e alla tua 'nuova famiglia'

mammafelice ha detto...

Che dire, hai scritto cose molto belle!
Io ed il mio erpetologo siamo tra le coppie di fatto, evidentemente per lo stato un figlio conta meno di un pezzo di carta.
Però... AUGURI! Vivila per quello che deve essere: una festa e un'occasione in più per dirvi che vi amate. Che importa l'elenco letto dal funzionario comunale. Augurissimi!|

titi67 ha detto...

e io non ne sapevo niente....
sarei arrivata col mio tailleur delle grandi occasioni... una messainpiega di giornata e il rossetto in tinta...
un sacco di baci.

ps non so se sabato mattina ci sarò, e se si, non so se potremo fare le improntine (sono in alto mare con marsiglia...) ma il tempo per un bacio a mia nipote che non è più figlia di concubini ma di copulatori legalmente riconosciuti lo trovo di sicuro... e unoanche per la mamma e il papà!

poi mi raccontate com'era vestito il prete.

ziacri.

strya ha detto...

Grazie a tutte per gli auguri.la cerimonia è stata veloce,intima e tranquilla.mi sono pure un pò commossa.
la nostra decisione di rendere la cosa solo nostra ha creato qualche malumore nelle nostre famiglie,ma tanto siamo abituati anche a queste reazioni.
poi vi racconterò meglio...

malina ha detto...

Ma perché devo essere sempre l'ultima a sapere le cose?!?
Beh, era ora che Efi facesse di te una Donna Onesta :D :D :D

Scherzi a parte, vista la considerazione che lo statoitaliano (bleah) ha delle persone oltre il loro status civile, avete fatto benissimo (un giorno ti racconterò le peripezie delle mezze pseudofamiglie come la mia ;))
Un abbraccio!